Asilo in piazza per libertà vaccini

Un asilo a cielo aperto, con sedie e tavolini, giochi, palloncini, lezioni di baby yoga, disegni coi gessetti sulla strada, spettacoli teatrali e pranzo al sacco per "difendere la libertà di scelta vaccinale". È l'iniziativa messa in campo oggi, di fronte al Comune di Torino, da un gruppo di genitori con i loro bambini, molti dei quali hanno ricevuto la lettera del Comune che comunica loro l'esclusione da scuola per il mancato rispetto dell'obbligo vaccinale. "Escludere i bambini da scuola - dicono i promotori dell'iniziativa - è un atto discriminatorio, un ricatto che non accettiamo". Per loro l'obbligatorietà dei vaccini è "una vergogna, una medicina totalitaria, un vero e proprio trattamento sanitario obbligatorio che vogliono imporre ai bambini per interessi politico economici nel nome di una scienza che scienza non è". I genitori in piazza contestano "la vaccinazione imposta dall'alto nel nome di un'emergenza che non esiste" e ribadiscono "la libertà di scelta: serve un piano vaccinale sensato.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Nuova Provincia
  2. Torino Repubblica
  3. Gazzetta d'Asti
  4. Gazzetta d'Asti
  5. IdeaWebTv

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Paolo Solbrito

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...